Stampa Estera Italia

Arte e Cultura

La consigliere, Carmen del Vando Blanco, ha ricevuto di nuovo l'incarico di Mostre e Cultura.

Quindi, organizza delle visite guidate (generalmente dai propri curatori o dai direttori del museo che le ospita) delle mostre appena inaugurate, puntando su quelle di maggior interesse per la stampa internazionale; nonché dei siti archeologici o istituzionali di speciale contenuto storico-culturale, legato alla più rilevante attualità.

Mangasia: Wonderlands of Asian Comics

L’azienda Speciale Palaexpo ha invitato i corrispondenti alla visita guidata di ‘Mangasia’, arrivata a Roma in anteprima mondiale, che presenta un’importante e ampia selezione di 281 tavole originali e 200 volumi di fumetti asiatici , molti dei quali esposti di rado fuori dai loro paesi d’origine.

Curata da Paul Gravett e da un team di oltre venti esperti, la mostra, inoltre, si concentra sul processo creativo che sottende alla produzione di un fumetto, offrendo in visione le sceneggiature, gli schizzi e i layout delle pagine finite.

Sei percorsi tematici confrontano le diverse combinazioni di folclore, passato e audaci sperimentazioni su cui si basano i fumetti di questa vasta regione, che coprono due secoli di storia del fumetto.

Foto: Mario Osorio Beristain

HOKUSAI’ AL MUSEO DELL’ARA PACIS

HOKUSAI’ AL MUSEO DELL’ARA PACIS

Zétema Progetto Cultura ha invitato un gruppo di corrispondenti alla visita guidata della mostra ‘Hokusai. Sulle orme del maestro’, aperta da poco al Museo dell’Ara Pacis.

La curatrice Rossella Menegazzo (seconda da destra) ha fatto scoprire questo grande artista ai colleghi giornalisti.L’opera di Katsushika Hokusai (1760-1849), maestro indiscusso delle “immagini del Mondo Fluttuante” (ukiyoe) è vastissima, con grande diffusione nel tempo grazie ai numerosi seguaci. Infatti, le riproduzioni delle sue opere ebbero una grande  influenza sugli artisti di Parigi come Manet, Toulouse Lautrec,  Van Gogh e Monet, protagonisti del movimento ‘Japonisme’.

Foto: Alicia Romay

PICASSO TRA CUBISMO E CLASSICISMO: 1915-1925

Le Scuderie del Quirinale hanno invitato un gruppo di corrispondenti alla visita guidata della mostra PICASSO TRA CUBISMO E CLASSICISMO: 1915-1925 che raccoglie più di cento capolavori tra tele, gouaches e disegni oltre a fotografie, lettere autografe e altri pregiati documenti, selezionati dal curatore Olivier Berggruen con Anunciata von Liechtenstein.

“E’ un’esposizione a cui si lavora dal 2015 e che si presenta come una delle più importanti mostre mai dedicate in Italia a Picasso” sottolinea Mario De Simoni, Presidente e Amm. Delegato di Ales spa.

Infatti, si possono vedere delle opere uniche provenienti da Europa, Stati Uniti, Giappone e grazie a 38 prestatori come il Musée Picasso, Centre Pompidou, Tate, Moma, Guggenheim di New York, Museum Berggruen di Berlino, Museu Picasso di Barcellona e Thyssen di Madrid, per citarne alcuni.

ARCIMBOLDO A PALAZZO BARBERINI

Un gruppo di corrispondenti ha partecipato alla visita guidata della mostra Arcimboldo a Palazzo Barberini, accompagnato dalla sua curatrice Sylvia Ferino-Pagden, una delle maggiori studiose di Arcimboldo e già direttore del Museo Kunsthistorisches di Vienna.

Così, per la prima volta nella capitale, sarà possibile ammirare una ventina di capolavori autografi, disegni e dipinti di Giuseppe Arcimboldi (Milano 1526-1593), noto come Arcimboldo, celebre per le sue “teste composte” di frutti e fiori.

Si tratta di un’occasione eccezionale per la qualità e per la difficoltà di ottenere i prestiti concessi delle sue opere.

Foto: Alicia Romay

ORIENTE INCONTRA OCCIDENTE

VISITA GUIDATA MOSTRA ‘ORIENTE INCONTRA OCCIDENTE’

Mondo Mostre ha invitato un gruppo di soci alla visita della mostra ‘Oriente incontra Occidente. La Via della Seta Marittima dal XIII al XVII secolo’,

aperta recentemente a Palazzo Venezia, che è stata spiegata da Carolina Pozzi, Project Manager della mostra.

VISITA GUIDATA DI “PARADE” A PALAZZO BARBERINI

La direzione di Palazzo Barberini ha invitato la Stampa Estera alla visita di Parade, l’immensa tela di Pablo Picasso, realizzata come sipario per il balletto ideato da Jean Cocteau.

Michele Di Monte, curatore e vicedirettore del Museo ha accompagnato i corrispondenti.

A causa delle sue monumentali dimensioni, ‘Parade’ conservata al Centre Pompidou di Parigi, è stata esposta solo in rare occasioni, la cui idea fu concepita da Picasso proprio a Roma, durante un viaggio in Italia con Cocteau.

VISITA AI MERCATI DI TRAIANO MUSEO DEI FORI IMPERIALI

Zetema Progetto Cultura ha invitato alcuni correspondenti della Stampa Estera alla visita dei MERCATI DI TRAIANO MUSEO DEI FORI IMPERIALI,  guidata da Lucrezia Ungaro, Responsabile dei Mercati di Traiano, che ci ha offerto l’occasione per approfondire la conoscenza del complesso archeologico,  unico al mondo, e sede -dal 29 novembre 2017- della grande mostra “Traiano. Costruire l’Impero, creare l’Europa”.

L’esposizione è stata organizzata in occasione dei 1900 anni dalla morte dell’ispanico Marco Ulpio Nerva Traiano, l’imperatore che portò l’impero romano alla sua massima estensione territoriale.

‘CENTRO PER LE ARTI DELLO SPETTACOLO FRANCO ZEFFIRELLI’

VISITA PRE-INAUGURAZIONE DEL ‘CENTRO PER LE ARTI DELLO SPETTACOLO FRANCO ZEFFIRELLI’ a Firenze

PRESENTAZIONE DEI NUOVI SCAVI DEL PARCO ARCHEOLOGICO DI POMPEI

I soci della Stampa Estera hanno visitato agli 8 nuovi cantieri di scavo dell’Area Archeologica di Pompei:

Foro, Insula Occidentalis, Torre di Mercurio, Schola Armaturarum e aree sacre del Santuario di Apollo, Foro Triangolare, Tempio di Iside e Santuario Extraurbano del Fondo Iozzino, dove sono emersi importanti tasselli per la storia dell’antica Pompei, costituendo al momento il più ricco repertorio di iscrizioni etrusche della Campania.

Foto: Francesca Biliotti

VISITA DEL MUSEO EBRAICO CON MOTIVO DELLA MOSTRA ‘LA MENORAH’

VISITA DEL MUSEO EBRAICO CON MOTIVO DELLA MOSTRA ‘LA MENORAH’

VISITA MOSTRA PINTORICCHIO. PITTORE DEI BORGIA

Un gruppo di corrispondenti hanno visitato la mostra ‘PINTORICCHIO.PITTORE DEI BORGIA. Il mistero svelato di Giulia Farnese’, aperta ai Musei Capitolini, accompagnato dal suo curatore, il prof. Francesco Buranelli.

Un appuntamento affascinante che presenta magnifici dipinti e narra storie cortigiane della Roma tardo quattrocentesca, con un papa, Alessandro VI; una bellissima dama, Giulia Farnese; e uno degli artisti più estrosi del Rinascimento, detto il Pintoricchio, come protagonisti.

L’occasione smonta la leggenda della “presenza” di Giulia Farnese nell’appartamento Borgia, demolendo di ogni fondamento una delle convinzioni più durevoli della storia dell’arte moderna che riconosceva nel bel volto femminile della Madonna, l’amante del Papa, appunto, Giulia Farnese.

Foto: Domenico Stinellis

VISITA A PALAZZO MADAMA

VISITA A PALAZZO MADAMA, PERCORRENDO IL CORTILE D’NORE, LA SCALA DI SAN LUIGI DEI FRANCESI, LA SALA PANINI, LA SALA MACCARI, LA SALA GARIBALDI, LA SALA DELLO STRUZZO,LA BUVETTE E L’AULA.

Questo sito web usa i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per maggior informazioniclicca qui.