Stampa Estera Italia

Arte e Cultura

La consigliere, Carmen del Vando Blanco, ha ricevuto di nuovo l'incarico di Mostre e Cultura.

Quindi, organizza delle visite guidate (generalmente dai propri curatori o dai direttori del museo che le ospita) delle mostre appena inaugurate, puntando su quelle di maggior interesse per la stampa internazionale; nonché dei siti archeologici o istituzionali di speciale contenuto storico-culturale, legato alla più rilevante attualità.

VISITA ALLA MOSTRA CARTHAGO

I soci alla Mostra Carthago con Alfonsina Russo, Direttore del parco archeologico del Colosseo

Visita a Palazzo Bonaparte

Foto di Gruppo sul terrazzo di Palazzo Bonaparte

Visita alle rampe di Poggi

Dentro la Torre San Nicolò durante la visita alle rampe di Poggi a Firenze

VISITA A MATERA 28 -29 - 30 GIUGNO

Su invito del direttore della Fondazione Matera Basilicata 2019, i soci della Associazione della Stampa Estera in Italia sono a Matera per approfondire la conoscenza della città, Capitale Europea della Cultura 2019, e a visitare le nuove importanti mostre.

MOSTRA ‘CLAUDIO IMPERATORE. MESSALINA, AGRIPPINA E LE OMBRE DI UNA DINASTIA’

Dopo la mostra incentrata su Septimio Severo, nato nell’attuale Libia, Roma ricorda l’imperatore Claudio, un altro “straniero” al governo del grande impero.E Zétema Progetto Cultura ci ha alla visita guidata della mostra ‘CLAUDIO IMPERATORE’, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e da Ville de Lyon, ideata dal Musée des Beaux-Arts de Lyon, che l’ha già ospitata fino allo scorso Marzo.

La mostra spiegata dalla co-curatrice, Lucia Spagnuolo, per scoprire la vita e il regno del discusso imperatore romano, dalla sua nascita a Lugdunum (l’odierna Lione) nel 10 a.C. fino alla morte a Roma nel 54 d.C., mettendone in luce la personalità, l’operato politico e amministrativo, il legame con la figura di Augusto e con il fratello Germanico nonché il tragico rapporto con le mogli Messalina e Agrippina, sullo sfondo della corte imperiale romana e delle controverse vicende della dinastia giulio-claudia.

Tuscolo. Il luogo primitivo dell’anima.

Mercoledì 10 aprile 2019 la Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini ha presentato il progetto Tuscolo. Il luogo primitivo dell’anima, che celebra la riapertura del Parco Archeologico e Culturale di Tuscolo al termine dei lavori di riqualificazione dell’intera area archeologica dell’antica Tusculum.

Il Parco Archeologico Culturale di Tuscolo, situato a pochi chilometri da Roma, è il cuore antico e culturale dei Castelli Romani. Oggi in tutto il territorio si sovrappongono tracce archeologiche di diverse epoche storiche, che segnano le vicende della importante città latina, dalla sua origine preromana fino alla distruzione nel 1191.

LA STAMPA ESTERA IN VISITA ALL'ACCADEMIA DI SPAGNA

Una delegazione dell'Associazione della Stampa Estera è stata in visita alla Reale Accademia di Spagna, al Tempietto di Bramante, e alla mostra "Universo Mirò" nella residenza dell'Ambasciatore di Spagna, Alfonso Dastis.

La Direttrice dell'Accademia, Ángeles Albert, ci ha accompagnato a visitare la Biblioteca, il chiostro dell’Accademia e il Tempietto del Bramante.

Successivamente, l'Ambasciatore di Spagna, Alfonso Dastis, ci ha accolti nella sua residenza per visitare la mostra "Universo Mirò", organizzata dal Consigliere Culturale dell’Ambasciata, Ion de la Riva.

Foto: Wolfgang Achtner

Leonardo. La Scienza prima della Scienza

Il presidente Ales delle Scuderie del Quirinale, Mario De Simoni, e il direttore, Scuderie del Quirinale, Matteo Lafranconi, hanno invitato i corrispondenti  alla visita guidata della mostra ‘Leonardo. La Scienza prima della Scienza’, appena inaugurata.

La mostra, curata da Claudio Giorgione e realizzata in collaborazione con Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci e la veneranda Biblioteca Ambrosiana, ci offre una nuova lettura dell’opera vinciana, evidenziando la feconda trama di relazioni culturali che pervade l’ingegneria, la tecnica, l’arte e il pensiero tra Quattrocento e Cinquecento, all’alba della rivoluzione scientifica che trasformerà la visione del mondo moderno.

VISITA A VILLA TORLONIA E ALLA MOSTRA DI ALBERTO BARDI ‘DISCRETO CONTINUO’

Con motivo della prima grande mostra che la città di Roma dedica a Alberto Bardi (Reggello, 1918 – Roma, 1984) dopo la sua morte: artista, intellettuale, comandante partigiano e direttore della Casa della Cultura di Roma dal 1967, i soci sono invitati anche alla visita guidata di Villa Torlonia.

La mostra, guidata per i soli soci della Stampa Estera da Xavier Rigaut,(dell'Archivio Alberto Bardi) è suddivisa in sei sezioni e ripercorre la ricerca artistica di Bardi che, da una fase figurativa passando per gli anni Sessanta a una pittura più gestuale, in cui le figure si scompongono.

VISITA GUIDATA DEL MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA E DELLA MOSTRA DI MARIO SCHIFANO

Con motivo della mostra di Mario Schifano, il direttore del Museo di Villa Giulia, ha invitato i soci ad una visita guidata del Museo, dedicato alla civiltà etrusca e falisca,  insieme alla Neviera di Giulio II,  che sarà aperta esclusivamente per noi.

Il percorso è stato completato con la mostra ‘Mario Schifano a Villa Giulia: un ritorno’ (in occasione del ventennale della sua morte), che ricorda il rapporto dell’artista col museo, dove lavorò come restauratore e lucidatore di disegni.

Siamo stati accompagnati dagli archeologi Alessia Argento, Laura D’Erme e Antonietta Simonelli, che ci illustreranno le opere più rappresentative del Museo e della mostra.

PROIEZIONE DEL DOCUMENTARIO ‘MATHERA: L’ASCOLTO DEI SASSI’

Il film (durata 90’), presentato nelle sale tra il 21 e 23 di gennaio, racconta il riscatto e la rinascita di Matera, Capitale della Cultura 2019, una delle tre città abitate più antiche del mondo. Dalle sue origini ad oggi, fa un ripasso ai ricordi di quando venne definita “vergogna d’Italia” a causa delle condizioni  di miseria e arretratezza in cui la sua gente viveva nei Sassi.

Il regista, Francesco Invernizzi - anche autore del documentario ‘Bernini’ - ha incontrato i soci dopo la proiezione per rispondere alle domande dei presenti.

TESTIMONI DEI TESTIMONI. RICORDARE E RACCONTARE AUSCHWITZ

Il comune di Roma Capitale ha invitato i soci alla visita guidata della mostra

TESTIMONI DEI TESTIMONI. RICORDARE E RACCONTARE AUSCHWITZ’.

In questa occasione ci ha accompagnati il Vicesindaco e assessore alla Crescita Culturale, Luca Bergamo, nonché dagli studenti, autori del progetto.

La mostra affronta il genocidio della Shoah, raccontata in un modo completamente inedito: a seguito di un viaggio della memoria ad Auschwitz, epicentro della Shoah, un gruppo di studenti  romani ha iniziato a immaginare un modo diverso di ricordare quei terribili avvenimenti.

Nata dall’incontro di questi ragazzi con Studio Azzurro, collettivo di artisti italiani, costituisce la prima mostra esperienziale, ideata da studenti in uno spazio istituzionale della Capitale, consapevoli di essere l’ultima generazione con la possibilità di un incontro diretto con i Testimoni -i sopravvissuti ai campi di concentramento- e facendo intrecciare questa triste memoria con i linguaggi della contemporaneità.

Questo sito web usa i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per maggior informazioniclicca qui.